Secondo quanto riferito da fonti autorevoli, la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti e diverse autorità di regolamentazione statali stanno indagando sulla decisione di Celsius Network, il servizio di lending di criptovalute, di congelare i prelievi.

La SEC statunitense e le autorità di regolamentazione dei titoli in Alabama, Kentucky, New Jersey, Texas e Washington stanno indagando sulla decisione del prestatore di criptovalute Celsius Network di congelare i prelievi, stando a quanto ha riportato Reuters lo scorso giovedì.

celsius network la sec indaga blocco prelievi

Il direttore delle forze dell’ordine del Texas, Joseph Rotunda, ha spiegato che i funzionari che rappresentano le cinque autorità di regolamentazione dei titoli statali si sono incontrati lunedì mattina per avviare le indagini dopo l’annuncio del blocco del ritiro di Celsius domenica sera.

L’indagine che vuole vederci chiaro sull’affair Celsius Network

Notando che l’indagine è una “priorità”, Rotunda ha si è detto molto preoccupato che i clienti, inclusi molti investitori al dettaglio, possano aver bisogno di accedere immediatamente alle proprie risorse. Ma vista la situazione si trovano a non essere in grado di prelevare i fondi dai propri conti.

“L’impossibilità di accedere al proprio investimento può comportare conseguenze finanziarie significative”, ha sottolineato il direttore.

Rotunda ha poi aggiunto che lui e il suo team hanno appreso del blocco degli account di Celsius dal tweet e dal post sul blog  ufficiale della società già nella serata di domenica.

“A causa delle condizioni di mercato estreme, oggi annunciamo che Celsius sospenderà tutti i prelievi, gli scambi e i trasferimenti tra conti”, ha scritto lapidaria la società.

Cos’è Celsius Network

La rete Celsius è una piattaforma di lending e borrowing di criptovalute regolamentata e compliant che consente agli utenti di ricevere interessi sulle criptovalute depositate o di contrarre prestiti garantiti da bitcoin e criptovalute.

Il business model di Celsius è incentrato sull’attirare gli utenti restituendo alti rendimenti sui loro depositi, pur mantenendo i vantaggi evidenti delle piattaforme finanziare tradizionali, offrendo quindi transazioni rapide e senza commissioni. Per gli investitori in criptovaluta che desiderano prendere un prestito, Celsius offre l’opportunità di ricevere dollari senza dover necessariamente vendere o scambiare le proprie dotazioni e investimenti in criptovaluta.

Il sistema si basa sul loro token nativo CEL, che viene utilizzato per prendere prestiti, fornire ricompense ed effettuare pagamenti.

Inoltre, Celsius implementa un programma fedeltà in cui lo stato riflette il valore di CEL nel portafoglio dell’utente. Man mano che un membro passa a ogni livello successivo, riceve premi bonus e sconti sugli interessi sul prestito.

Fino alle disavventure recenti, Celsius era considerata una delle piattaforme più sicure e trasparenti nel panorama di trader e investitori in asset crittografici.

Come procederanno le indagini

Il direttore della Alabama Securities Commission Joseph Borg ha dichiarato alla pubblicazione che anche la SEC è stata in comunicazione con Celsius, aggiungendo che il prestatore di criptovalute ha risposto alle domande delle autorità di regolamentazione.

L’anno scorso, le autorità di regolamentazione di diversi stati, tra cui Alabama, Kentucky, New Jersey e Texas, hanno colpito Celsius con un ordine di cessazione e cessazione dei prodotti fruttiferi di lending, che secondo loro dovrebbero essere registrati e regolati in modo differente.

Dopo il congelamento dei prelievi, Celsius avrebbe cercato aiuto da Akin Gump Strauss Hauer & Feld, uno studio legale specializzato in ristrutturazioni finanziarie. Secondo quanto riferito, il prestatore di criptovalute sta assumendo Citigroup come consulente.