Supporto e Resistenza: ne sentiamo parlare tutti i giorni nel trading e nell’analisi tecnica. Ma cosa sono e come si trovano? Scoprilo qui! 

Non lasciare mai che le tue emozioni o il parere di amici influenzino la tua strategia di trading. Ecco una guida per principianti per aiutarti a capire cosa sono le zone di supporto e resistenza nel trading e come trovarle in un grafico.

cosa sono supporti e resistenze nel trading e analisi tecnica

La percezione delle persone sul trading e l’investimento nel mercato delle criptovalute è generalmente negativa. Questo a causa della loro famigerata volatilità, e così la maggioranza le considera una mera speculazione.

Al contrario, con l’adozione istituzionale e l’accettazione diffusa, il mercato delle criptovalute consoliderebbe la sua posizione di miniera d’oro. Una disciplina fondamentale per costruire ricchezza in questo mercato è l’analisi tecnica.

In poche parole l’analisi tecnica sui grafici di azioni o criptovalute studia i dati storici di un asset, misurando le tendenze attuali e cercando di prevedere il prezzo futuro. In questa disciplina, uno strumento chiave è identificare le zone di supporto e resistenza e sfruttarle per costruire una solida strategia di trading. Vediamo come fare

Supporto e Resistenza nel trading di criptovalute: ecco di cosa si tratta

Supporto e resistenza nel trading di criptovalute sono due concetti elementari quanto fondamentali nell’analisi tecnica. Si tratta dei livelli di prezzo che fungono da barriere al movimento dei prezzi. Fungono da indicatori dell’inizio di un’inversione di tendenza.

Quando il prezzo della criptovaluta scende in modo costante, il supporto è un livello di prezzo al quale si prevede che il trend ribassista si fermi. Questo “supporto” è creato dall’afflusso di acquirenti che cercano di acquistare la valuta a un prezzo ridotto. L’aumento della domanda si manifesta come un supporto per la moneta.

Al contrario, quando il prezzo sale alle stelle, viene creata una resistenza a un livello di prezzo – ovviamente più in alto rispetto alla resistenza – in cui i trader stanno cercando di fare cassa. Creano una barriera psicologica o un tetto al prezzo della valuta, in modo tale da generare la percezione che in quel momento sia sopravvalutata. In questo frangente, il mercato è generalmente invaso da ordini di vendita e favorito da coloro che cercano di entrare in posizioni short.

Sapendo questo, possiamo utilizzare il supporto e la resistenza nel trading di criptovalute come indicatori chiave del prezzo. Ricordiamo sempre che non esistono leggi assolute nel trading, ma semplici concetti spesso ricorrenti che devono essere sempre ricordati.

Trovare linee di supporto e di resistenza: così è possibile

Passare all’applicazione pratica dei concetti, trovare supporto e resistenza nel day trading è un po’ una seccatura. In sostanza stiamo cercando di trovare il livello di prezzo al quale l’asset affronterà la correzione. Alcuni indicatori che ci aiutano a trovare supporto e linee di resistenza sono i seguenti.

Indicatore della linea di tendenza

Una strategia molto utilizzata è quella di adattare una linea di tendenza sul grafico dei prezzi per una valuta entro intervalli di tempo specifici. In una formazione a triangolo ascendente, una linea di tendenza adattata ai punti alti segna la resistenza mentre un’altra linea di tendenza tracciata unendo i punti bassi riflette il supporto.

Numeri di Fibonacci

Questa è una tecnica avanzata, utilizzata per trovare aree di supporto e resistenza utilizzando lo strumento di ritracciamento di Fibonacci. Utilizzando la cronologia dei prezzi per formare una sequenza, il ritracciamento di Fibonacci produce rapporti di prezzo significativi che possono essere sfruttati per trovare supporto e resistenza.

Peaks e Valleys (letteralmente Picchi e Valli)

Analizzare gli alti e bassi di una valuta in un periodo di tempo è il punto cruciale di questa strategia. Se il prezzo di una valuta raggiunge alti e bassi simili, questo suggerisce forti sentimenti di mercato. Le zone più alte e più basse osservate frequentemente fungono rispettivamente da resistenza e supporto.

Media mobile

Una strategia semplice che effettua delle medie ponderate sulle tendenze passate dell’asset e produce i prezzi medi per un periodo di tempo specificato. Le medie mobili per diversi intervalli di tempo – alcuni famosi sono 10 giorni o 52 settimane – possono essere utilizzate per trovare zone di supporto e resistenza a breve e lungo termine.

Come disegnare linee di supporto e resistenza?

Disegnare il supporto e le linee di resistenza è una pratica estremamente utile per ogni trader e/o investitore di criptovalute. Per questo, per iniziare è necessario uno strumento di creazione di grafici di qualità, come ad esempio TradingView.

Trova intervalli di tempo adatti ai tuoi obiettivi

Prima di tracciare le linee di supporto e resistenza, è fondamentale chiarire gli obiettivi. Per il trading a breve termine, intervalli di tempo inferiori a 6 mesi sono sufficienti per analizzare supporto e resistenza. Ma a lungo termine è auspicabile osservare ed utilizzare dati di almeno 12-18 mesi.

Identifica le zone di prezzo

Nei periodi di tempo precedentemente determinati, esistono zone di prezzo che ritraggono attività di trading ad alto volume. Spesso queste zone sono indicatori di precedenti livelli di supporto e resistenza. L’identificazione di 3 o più zone di prezzo, a seconda del periodo di tempo, fornisce un’idea chiara di come si è comportata la valuta.

Disegnare linee di supporto e resistenza

Collega le zone di prezzo identificate con una linea orizzontale. Per le zone di prezzo in una formazione a triangolo ascendente, la linea orizzontale è la resistenza. E allo stesso modo, per le zone di prezzo in una formazione a triangolo discendente, la linea orizzontale è il supporto. Linee di supporto e resistenza ben costruite sono decisive per una strategia di trading vincente nel mercato delle criptovalute. Per aumentare l’accuratezza della strategia, si consiglia vivamente di imparare a utilizzare dei tool come TradingView.

Quali sono i migliori indicatori delle zone di supporto e resistenza?

Oggi sono presenti sul mercato molti strumenti automatizzati e personalizzati a disposizione dei trader di criptovalute. Abbiamo scelto tra le tante opzioni quelli che riteniamo essere i migliori indicatori delle zone di supporto e resistenza. Ognuno di loro è testato nel tempo e valido in un mercato la cui caratteristica principale è la volatilità.

Fasce Fibonacci Bollinger

Questo particolare indicatore presenta le famose Bollinger Bands, una banda a tre linee, tracciata per un periodo fisso di 20 giorni e calcolata utilizzando la media mobile ponderata sul volume. In linea con i ritracciamenti di Fibonacci di cui abbiamo parlato prima, questo è uno degli indicatori di zone di supporto e resistenza più accurati sul mercato.

Pivot

L’analisi del pivot prende in considerazione i tre punti di prezzo (massimo, minimo e chiusura) di un asset.

  • Punti Pivot = (Alto + Chiusura + Basso) / 3
  • Resistenza 3 = Alto + 2 * (Pivot – Basso)
  • Resistenza 2 = Pivot + (R1 – S1)
  • Resistenza 1 = 2 * Punto Pivot – Basso
  • Supporto 1 = 2 * Pivot – Alto
  • Supporto 2 = Pivot – (R1 – S1)
  • Supporto 3 = Basso – 2 * (Alto – Pivot)

Dopo il calcolo questo indicatore fornisce tre livelli di supporto e tre livelli di resistenza, e dà indicazioni anche sul sentiment del mercato in un dato momento.

Auto Fib

Come accennato in precedenza, i rapporti di Fibonacci sono un ottimo modo per trovare zone di supporto e resistenza. Questo indicatore traccia i livelli di fib tra il massimo e il minimo in un periodo di tempo specifico dell’utente. Usando questo indicatore, le linee di Fibonacci vengono tracciate automaticamente alleggerendo il carico di lavoro del trader.

Conclusione

Questa articolazione punta a fornire delle indicazioni utili per i day trader che sono interessati a costruire una strategia di trading solida basata sulle linee di supporto e resistenza. Sono strumenti affidabili che, se implementati correttamente, ottimizzano i profitti nel mercato delle criptovalute.