Dopo essere stato cancellato dal governo Draghi, torna la promozione Cashback anche per il 2022, anche se con alcune novità e modifiche

cashback 2022
Adobe Stock

Cashback 2022 è stato confermato per quest’anno e non si tratterà solo di un semplice rimborso spese ma includerà altro come ad esempio il rimborso sui pedaggi in caso di code.

Se ti piacerebbe risparmiare fino a 300 euro al mese, il nuovo cashback 2022 è quello che fa per te ma ricorda, hai tempo solo fino al 31 maggio.

Cashback 2022: cos’è e come funziona

Cashback 2022 non è una promozione indetta dal governo Draghi ma si tratta bensì di due opzioni diverse offerte da piattaforme molto conosciute che daranno accesso al cashback per diversi settori: alimentare, abbigliamento, tempo libero, ecc.

Il Cashback 2022 non è, quindi, parente dell’iniziativa statale che permetteva un rimborso del 10% sui propri acquisti a qualsiasi cittadino italiano, con un margine di 150 euro. E non è parente neanche del super cashback del governo Conte che ha permesso ad oltre 100.000 cittadini italiani di sfruttare un bonus del valore di 1.500 spalmato nell’arco di un semestre.

Questo nuovo Cashback 2022 è offerto da due grosse piattaforme che permetteranno di partecipare ad un rimborso spese fino a 300 euro al mese: Postepay e Satispay.

Cashback 2022: Postepay

Il Cashback 2022 di Postepay sarà attivo fino al 31 maggio per tutti i clienti del Gruppo Poste e sarà necessario scaricare l’omonima app sul proprio smartphone e inserire i metodi di pagamento personali all’interno della piattaforma.

A questo punto basterà cercare i negozi fisici che partecipano alla promozione Cashback 2022 e iniziare a scegliere i propri acquisti. Una volta giunti di fronte alla cassa basterà scansionare il codice QR che si troverà sulla cassa del negozio, inserire l’importo e autorizzare il pagamento in app.

In questo modo si riceverà 1 euro per ogni transazione effettuata, per un minimo di 10 euro di spesa. Considerando che si potranno raccogliere fino a 10 euro al giorno, il rimborso massimo mensile è di 300 euro. La scadenza di questa promozione è fissata al 31 maggio 2022.

Cashback 2022: Satispay

Satispay è una delle più popolari app di pagamento elettronico e permette di effettuare gli acquisti con le proprie carte di credito senza averne fisicamente il possesso con sé, ma semplicemente tramite smartphone.

Contrariamente a quanto avvenuto con Postepay, il cashback di Satispay è un po’ differente e sicuramente più restrittivo in termini di come approfittare dell’offerta.

Il cashback con Satipsay funziona con tutti i pagamenti effettuati tramite l’app Satispay e si concretizza in un 10% di rimborso per tutte le spese effettuate di martedì nei supermercati, o il 20% delle spese effettuate il venerdì in tutte le altre attività commerciali.

Come per Postepay, sarà necessario scaricare l’app gratuita e collegare le proprie carte di credito inserendo gli estremi delle carte stesse prima di effettuare gli acquisti.

Cashback 2022: targa

Esiste in realtà una terza forma di cashback introdotta per quest’anno e si chiama cashback “targa”. Il nome deriva dal fatto che per usufruirne un sistema digitale deve “leggere” la targa del proprio mezzo e inserirla nel suo database e si tratta di un rimborso sul pedaggio nelle autostrade in caso di code.

L’applicazione Free to X, invece, si basa sul rimborso a tutti gli automobilisti che hanno sperimentato ritardi a causa di cantieri per il restringimento della carreggiata. In questo caso il rimborso può coprire l’intero prezzo del biglietto, a patto che il ritardo superi i 15 minuti.

Riassumendo, ecco come calcolare il rimborso sul pedaggio autostradale:

  • tratto percorso inferiore a 29km – 100% di rimborso sul biglietto per 15 minuti di ritardo.
  • tratto percorso superiore a 500km – rimborso del 5% sul prezzo del pedaggio per ritardi compresi tra 15 e 29 minuti.

Al momento la promozione è attiva solo per i cittadini della Liguria ma presto potrebbe essere esteso a tutte le regioni italiane.