Monete che arrivano ad indentificare momenti ben precisi della storia del nostro paese. Momenti delicati e del tutto decisivi.

Alcuni esemplari di monete possono in qualche modo portarci in un mondo letteralmente parallelo a quello che abitiamo. Parliamo dell’universo bizzarro e complesso del collezionismo. Parliamo di un contesto assolutamente unico dove ci si scambiano informazioni, consigli e dove possono essere conclusi interessanti affari, spesso estremamente redditizi.

Monete lire
Adobe

Esemplari unici che nel tempo si sono in qualche modo distinti per alcuni fattori che ne hanno decretato oggi più che mai il prestigio e di conseguenza il valore. Data di conio, contesto socio politico, particolari celebrazioni o eventuali errori di conio. Parliamo insomma di monete che letteralmente hanno fatto la storia. In tutto questo poi, oggi, il web contribuisce ancora di più a forgiare nuove leve di collezionisti con nuovi strumenti, nuovi mezzi ed una nuova consapevolezza.

Gli esemplari che vanno per la maggiore, della vecchia lira sono quelli legati ad uno dei momenti più particolari del novecento per il nostro paese. La fine della guerra, il ritorno della pace, della libertà dopo anni di dittatura. La speranza di un futuro diverso, nuovo, libero. Le monete di quel periodo sono in assoluto tra le più gettonate, quelle che in qualche modo i collezionisti richiedono con maggiore frequenza e delle quali provano a scoprire tutti i segreti, anche attraverso il web.

Monete, guardate alla lira e troverete un tesoro:  la 5 lire delfino, una vera gemma

Moneta 5 lire
Moneta 5 lire (Adobe)

Tra le versioni maggiormente ricercate dai collezionisti di tutto il mondo abbiamo senza dubbio quella dal taglio di 5 lire denominata delfino per l’immagine in qualche modo portante. Parliamo di una serie di esemplari lanciati nel dopoguerra che ad oggi in qualche modo sono tra i più noti in assoluto. La serie delfino nasce agli inizi degli anni cinquanta e viene prodotta per ben cinquant’anni da quel momento. Numerosi gli esemplari di valore di quella stessa produzione.

Per l’esemplare in questione parliamo dunque dei primi anni cinquanta. L’anno decisivo per i collezionisti è in questo caso il 1956, con il conio di mezzo milione di esemplari, di certo non pochi insomma. Proprio tra questi nasce la rarità, la ricerca. Tra questi esemplari, in base alle condizioni di mantenimento, di conservazione possiamo trovare un vero e proprio tesoro. Parliamo di esemplari stimati dai 50 euro fino ai 3500 euro. Parliamo di valutazioni altissime insomma, di certo non qualcosa che si può trovare tutti i giorni.

Altro pezzo pregiato tra le versioni della vecchia 5 lire delfino è senza dubbio quello datato 1969 con un insolito errore di conio. Una cifra nella data di conio, l’1 insomma, che risulta sulla moneta in questione capovolto. In questo caso considerate sempre le ottime condizioni di conservazioni parliamo di un valore stimato tra i 10 ed i 100 euro. Monete che insomma hanno fatto la storia e che oggi più che mai fanno letteralmente girare la testa dei collezionisti di tutto il mondo.

Valutazioni alle stelle per pezzi più che pregiati che ad oggi possono letteralmente arricchire in maniera decisiva qualsiasi collezione. Monete che hanno fatto la storia e che oggi appassionano e fanno riflettere, fanno comprendere anche dinamiche che prima forse interessavano meno. Potere del web insomma, anche in questo. Di certo il fascino della collezione è cresciuto anche grazie alla rete. Oggi ne siamo più che mai consapevoli.