Il Decreto Sostegni del Governo va in “soccorso” dell’editoria italiana, tra i settori più coinvolti dalla crisi. Si chiama Bonus Carta.

Carta stampata
Bonus Carta Stampata 2022

E’ un momento particolarmente difficile anche per l’editoria. In particolare per la carta stampata e per i quotidiani, quella che è una crisi profonda, che il settore vive da anni, negli ultimi tempi si è davvero acuita. Non basta affermare che la responsabilità è del web, oppure che gli italiani non leggono più come prima. In parte è così. Ma è anche vero che quello che prima era un rito, l’acquisto del quotidiano in edicola, il profumo della carta, il rumore dello sfogliare le pagine, ha perso nel tempo quell’appeal, soppiantato dalle app che ci sobbarcano di news in tempo reale.

Del resto è proprio il momento dei Bonus, visto anche il particolare frangente economico.

Il quotidiano in particolare, quindi, quando esce la mattina in edicola, inevitabilmente lo fa con notizie che sono già vecchie rispetto al web. E “la rivoluzione negativa” è dimostrata dal fatto che tutti hanno perso un buon numero di lettori e le copie vendute di un tempo sono solo un lontano ricordo.

Il peso maggiore da affrontare, con il calare delle vendite pubblicitarie e le copie in meno vendute, sono i costi fissi, a partire dalla stampa e dalla carta.

Per questo motivo la Presidenza del Consiglio dei Ministri, da anni, sostiene l’editoria italiana.

Il Decreto Rilancio mette nelle condizioni le case editrici che hanno sostenuto determinate spese relative proprio alla carta, di usufruire di un credito di imposta, ovvero siamo di fronte ad un parziale recupero delle spese.

Si chiama Bonus carta ed è il credito di imposta di cui possono usufruire le case editrici. E’ notizia di questi giorni che è stato istituito il codice tributo che le imprese editrici devono inserire nel modello F24 per l’utilizzo in compensazione del credito d’imposta. La sequenza di cifre da indicare e le istruzioni per la compilazione arrivano dall’Agenzia delle Entrate con risoluzione numero 19/E del 22 aprile 2022.

L’agevolazione è riconosciuta alle imprese editrici di quotidiani e di periodici, iscritte al registro degli operatori di comunicazione, che hanno presentato domanda entro la scadenza del 31 gennaio 2022 e risultano nell’elenco del Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Il codice è 6974. La normativa di riferimento è quella del Credito d’imposta a favore delle imprese editrici di quotidiani periodici.