Pubblicità su YouTube: i creatori di contenuti e gli utenti sono esasperati dallo spam. Google ha intenzione di agire sui filtri di ricerca.

youtube creatori
Adobe Stock

YouTube continua ad aumentare i controlli, ma sta di fatto che qualcosa non torna. Ultimamente i creatori di contenuti digitali lamentano sempre più spesso l’aumento dei commenti di spam nella sezione commenti dei loro video.

A partire da dicembre del 2021 YouTube ha implementato un sistema di moderazione più stringente noto come “increase strictness“, che si potrebbe tradurre come “più rigido”. Questa svolta è arrivata a seguito delle segnalazioni di molti YouTuber noti nel’ambiente. Jacksepticeye, comico del tubo, insieme a molti colleghi ha segnalato un aumento insostenibile di spam e di commenti indesiderati negli ultimi mesi. Vediamo bene cos’è successo.

Youtube e Spam: la situazione sta diventando insostenibile

A marzo di quest’anno Jacksepticeye ha pubblicato un video su YouTube denunciando un sostanziale aumento dei commenti spam negli ultimi tempi: “Nel corso degli anni su Youtube il sistema dei commenti è notevolmente peggiorato. E’ pieno di truffatori, bot e spammer, veramente sgradevole da scorrere“. Pubblicità di ogni tipo, spam, truffe di ogni genere spuntano come funghi nella sezione dei commenti sotto i video di moltissimi creatori di contenuti famosi. Tra questi troviamo Linus Sebastian che gestisce il canale Linus Tech Tips e MKBHD (Marques Brownlee). Stiamo parlando di gente che ha milioni di utenti iscritti sulla propria piattaforma, e che per loro vuole solo il meglio.

La risposta di Google è tutt’altro che ferma e decisa: ha proposto il test di una nuova funzione atta a scremare il pubblico. Essendo esclusiva per grandi canali, non è alla portata di tutti. In sostanza offre delle restrizioni chiave al filtro per escludere quelle key words a cui tutti i bot ambiscono per pubblicizzare la propria robaccia. Inoltre questa misura dovrà essere gestita in maniera autonoma dai creatori di contenuti oppure, se li hanno a disposizione, dai propri moderatori.

Possibili soluzioni 

Sono disponibili molti tools per i creatori di contenuti intesi a rimuovere in modo automatico i commenti indesiderati. Si può utilizzare l’apprendimento automatico dell’Intelligenza Artificiale che lavora in sinergia all’intervento umano. Ivy Choi, ambasciatore di YouTube, ha riferito a The Verge che in questo modo sono stati eliminati dalla piattaforma “oltre 950 milioni di commenti che hanno violato le politiche in merito a truffe, spam ed inganni“.

Tuttavia è chiaro che qualcosa non sta andando per il verso giusto, supponendo che questi strumenti funzionino davvero. Gli youtuber più importanti concordano tutti sul fatto che la situazione commenti e spam stia iniziando a diventare insostenibile.

Ecco come rimuovere i commenti spam

In questo momento la piattaforma video più popolare offre ai content creators la possibilità di “revisionare i commenti potenzialmente inappropriati“. Nel momento in cui si sceglie questa opzione, i commenti non saranno visibili fino all’appropriazione di propria iniziativa da parte di chi gestisce il canale. Solo allora potranno essere sbloccati e pubblicati.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Si tratta di una specie di prevenzione manuale, quindi ricade sempre nelle mani dello youtuber o di chi per lui. Come si dice in questi casi: se un servizio è gratis allora il prodotto sei tu.