Apple accetterà le criptovalute? Jack Mallers di Strike ha pubblicato dei tweet criptici a riguardo, le voci si intensificano.

Girano voci insistenti sul fatto che Apple abbia intenzione di abbracciare le criptovalute come metodo di pagamento.
Apple pay bitcoin e criptovalute
Negli ultimi giorni, Mallers ha condiviso vecchi video di Steve Jobs mentre si prepara a fare un grande annuncio alla conferenza Bitcoin 2022.

Apple e criptovalute: dipende tutto da questo

Secondo Bloomberg, il gigante tecnologico mira ora a ridurre la sua dipendenza da partner esterni costruendo la propria infrastruttura di pagamento, consentendo l’elaborazione delle transazioni senza la necessità di un intermediario.

Il rapporto suggerisce che Apple voglia anche intensificare i controlli del credito, analisi delle frodi e valutazioni del rischio per i prestiti interni. Tutto questo arriva mentre l’azienda si sforza di espandere Apple Pay.

Ma ciò che ha davvero suscitato l’interesse degli investitori in criptovalute è una raffica di tweet di Jack Mallers. È il CEO di Strike, un’app che consente ai consumatori di inviare e ricevere Bitcoin all’istante.

Negli ultimi giorni, Mallers ha condiviso vecchi video di Steve Jobs mentre si prepara a fare un grande annuncio alla conferenza Bitcoin 2022.

L’imprenditore in felpa con cappuccio ha anche condiviso una sua fotografia mentre alza il dito medio verso Chase Bank, indossando un berretto sportivo Apple.

Apple accetterà le criptovalute?

Naturalmente, molte delle voci che circondavano Apple in passato sono state infondate. Ogni settimana si accumulano voci su voci sul fatto che il noto produttore di iPhone possedesse Bitcoin in riserva. Come hanno già fatto molti colossi del tech, questa riserva è intesa solo per i risultati finanziari dell’azienda.

Tuttavia, ci sono stati alcuni sviluppi abbastanza significativi negli ultimi tempi. All’inizio di quest’anno, Apple ha presentato una nuova funzionalità chiamata Tap to Pay che consentirà agli utenti statunitensi di utilizzare gli iPhone per accettare pagamenti contactless. In un annuncio, la società ha affermato che questo strumento supporterà i “portafogli digitali“, suggerendo che potrebbe essere compatibile con gli exchange di criptovalute.

Il CEO investe in criptovalute

Lo scorso novembre, il CEO di Apple Tim Cook ha anche rivelato di essere un investitore in criptovalute e ha affermato che “è ragionevole possederlo come parte di un portafoglio diversificato“.

Tuttavia, Cook ha versato acqua sull’idea che Apple avrebbe investito parte delle sue considerevoli riserve di liquidità in Bitcoin.

E nel settembre 2019, Jennifer Bailey, vicepresidente di Apple Pay, ha affermato che la società “stava osservando la criptovaluta come soluzione possibile” e crede fermamente che abbia “un potenziale interessante a lungo termine“.

Ovviamente, è possibile che l’annuncio di Mallers al Bitcoin 2022 non abbia nulla a che fare con Apple: forse sta semplicemente postando video di Steve Jobs perché lo trova fonte di ispirazione.

Dopotutto, data la determinazione di Apple a diventare autosufficiente quando si tratta di offrire servizi finanziari, non avrebbe senso per l’azienda tecnologica stabilire una partnership con una piattaforma crittografica.