Non crederai a ciò che stiamo raccontando nello scoprire che anche Mc Donald’s, il colosso americano degli hamburger, è entrato dalla porta principale nel mondo degli Nft, Not Fungible Token.

Se è vero che lo strumento migliore “per risalire la china”, nei momenti difficili, per una grande azienda, è un binomio perfetto tra comunicazione e marketing, il colosso Mc Donald’s non vuole farsi mancare nulla per percorrere nel modo giusto le tendenze del momento.

Mc Donald's abbraccia gli Nft
Incredibile concorso Mc Donald’s-Nft

Mc Donald’s celebra il nuovo panino a tre strati con un concorso davvero speciale

Per celebrare nel migliore dei modi, il suo nuovo panino con tre strati, il triplo Cheeseburger, anche la Mc Donald’s Italia lancia un concorso legato al mondo degli Nft.

Mc Donald’s e gli Nft: matrimonio a sorpresa

Avete capito bene, i Not Fungible Token, abbracciano la multinazionale di panini più celebre del globo, con l’obiettivo di attirare un pubblico sempre più giovanile e sposare il fenomeno dell’arte digitale che nei mesi scorsi ha sbancato il mondo (per la verità in netto calo nelle ultime settimane).

Mc Donald’s e porta il mondo degli Nft in Italia

Non sarà questo anche un modo intelligente per provare a lanciare definitivamente gli Nft in Italia? Chi c’è dietro ad una iniziativa del genere?

Certo che non avremmo mai immaginato che la più popolare catena di fast food potesse in qualche modo legarsi al mondo delle new economy.

Mc Donald’s osa e ci prova anche in Italia, dopo il boom dei suoi concorsi legati agli Nft oltreoceano.

Tre artisti celebrano il nuovo panino con l’arte digitale

Nello scorso mese di ottobre, il concorso sul 40esimo anniversario del Mc Rib ebbe un successo incredibile, abbinato agli Nft. Che sia arrivato il momento che anche l’Italia possa conoscere un boom del genere, e che ciò avvenga proprio grazie ad un panino pieno zeppo di hamburger? Tutto è possibile!

I vertici di Mc Donald’s ci credono e dopo il successo negli States, sono certi che qualcosa di incredibile accadrà anche in Italia.

Ecco perchè McDonald’s, dopo il debutto negli Stati Uniti, ha deciso di entrare anche in Italia nel mondo degli Nft, i not fungible token, certificati immateriali che attestano l’autenticità delle opere digitali, mettendole addirittura in palio.

Il triplo cheeseburger e gli nft

Tre artisti emergenti, infatti, guidati dal testimonial della catena, Ghali, sono stati chiamati a interpretare i tre strati di formaggio e hamburger dell’ultimo arrivato nel menù di McDonald’s, il triplo cheeseburger.

Di ogni opera sono state prodotte 100 copie per un totale di 300 Nft in palio tramite un concorso dedicato valido fino al 5 aprile per chi acquisterà il nuovo panino.

L’esclusività delle opere d’arte in questione, potrebbe spingere tanti appassionati e golosi a tentare la strada di questo concorso. E nel contempo potrebbe permettere a tre artisti del digitale di salire alla ribalta.

Tra scimmiette, gattini e pupazzetti che cambiano vestito, aspetto e colore, gli Nft hanno conquistato il mondo, rappresentando anche la libertà, lo svago, lo svincolarsi da qualsiasi stereotipo culturale e “pesante” che le nuove generazioni vorrebbero vedere nell’arte moderna.

La verità però è che gli Nft, forse per il clima di scarsa sicurezza che la guerra Russia-Ucraina ha generato, hanno perso molto appeal nelle ultime settimane, soprattutto a livello di cifre.

Ma scopriamoli insieme questi artisti di casa nostra che si sono lanciati in questa avventura tra gastronomia e arte digitale e vediamo in che modo le loro opere interagiscono con il “marketing pensiero” di Mc Donald’s.

Ecco le opere d’arte

Per la maggior parte sono illustratori: tutti e tre hanno raffigurato alla loro maniera il modo di mangiare questo panino a tre strati, abbracciando il fenomeno dell’arte digitale degli Nft.

Cominciamo da Daniele Tozzi, lui è un artista 41enne, che ha realizzato un calligramma che incastona la parola triplo – e molte altre in ogni singola lettera – in un quadrato che evoca un pezzo di formaggio.

Poi c’è Serena Gianoli illustratrice, che ha pensato alla grafica di un videogame old school, mentre, infine, Nicola Laurora aka Nico189, illustratore anch’egli, ha creato un’opera pop con un ragazzo in estasi al primo morso.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Tre modi diversi, non c’è dubbio, di interpretare il tema del “level up”, salire di livello, con cui McDonald’s ha raccontato l’idea di questo nuovo panino multistrato.