La Ontario Securities Commission (OSC) ha ricevuto un avviso da parte di Binance la quale si impegna a chiudere i servizi cripto dell’Ontario

Lo scorso mercoledì una lettera di Binance è stata pervenuta nell’ufficio della Ontario Securities Commission (OSC). In questa lettera il famoso exchange di criptovaluta si riprometteva di impegnarsi nella lotta all’evasione e alla regolamentazione cripto.

binance canada

Nella lettera, Binance ha chiesto alla commissione di sicurezza dell’Ontario di “sospendere l’apertura di nuovi conti in Ontario”, “sospendere il trading nei conti già esistenti in Ontario, con eccezioni per la protezione degli investitori, insieme alla liquidazione delle sue attività in alcuni prodotti”, e “fornire rinunce alle commissioni e offrire il rimborso delle commissioni a determinati utenti dell’Ontario”.

Binance effettuerà anche dei rapporti al personale della OSC e chiederà l’ausilio di una terza parte per rendere tutto il processo quanto più trasparente possibile e garantire l’efficacia delle azioni intraprese.

Binance chiude i conti in Ontario

La decisione di chiudere tutti i conti dello stato dell’Ontario è stata presa da Binance nel giugno dello scorso anno. Nello stesso periodo l’exchange aveva richiesto a tutti i suoi utenti residenti nella provincia del Canada di chiudere tutte le posizioni attive entro il 31 dicembre 2021.

Lo staff di Binance si era quindi premurato di redigere alcune nuove regole per tutti i conti cripto dell’Ontario:

  • Stop al trading per tutti gli utenti dell’Ontario
  • Stop alla creazione di nuove utenze nell’Ontario
  • Stop al marketing cripto nello Stato dell’Ontario

Lo scorso 29 dicembre, tuttavia, lo staff di Binance ha inviato un messaggio a tutti gli utenti dell’exchange residenti in Ontario dicendo loro che potevano continuare a operare sul mercato cripto dell’azienda.

La Ontario Securities Commission ha a questo punto replicato che “Binance ha inviato un avviso a tutti gli utenti dell’Ontario, senza alcuna notifica all’OSC, revocando il suo impegno. Tutto ciò è inaccettabile“.

Binance ha replicato che “nonostante le dichiarazioni rilasciate al personale [OSC] e agli investitori, gli investitori dell’Ontario sono stati in grado di continuare a fare trading anche dopo che le restrizioni sarebbero dovute essere state applicate“.

L’equivoco sembra essere nato da una non corretta comunicazione da parte del team di assistenza di Binance. Un addetto al customer service dell’azienda “ha twittato informazioni non corrette, dicendo ad un cliente dell’Ontario che avrebbe potuto continuare a fare trading anche dopo il 1 gennaio 2022, se il suo conto fosse rimasto aperto; Binance non riconosce questa informazione come corretta“.

La legge dell’Ontario è molto particolare in tema di nuovi titoli. Binance ha reso edotte le autorità che il suo impegno nella regolamentazione per un percorso normativo conforme alle leggi dell’Ontario è ancora in corso.