Si chiama Nft, altro non è che l’acronimo di Non-Fungible-Token. Nell’era del digitale sfrenato, nell’era delle criptovalute, arriva il boom degli oggetti digitali.

Spendere un mucchio di soldi per possedere un oggetto, una proprietà, che di fatto non puoi vedere e non puoi toccare ma hanno comunque un valore immenso, soprattutto se ti danno la possibilità di guadagnare con una eventuale rivendita.

Nft
Nft: scopriamo cosa sono

Nell’era del denaro tutto digitale, nel periodo delle criptovalute, scoppia inatteso il boom degli Nft, acronimo di Non-Fungible-Token.

Nft, Non-Fungibile-Token: ecco di cosa si tratta

Ma vediamo di cosa si tratta. Immaginate di possedere un’opera d’arte, un quadro, una moneta antichissima e rara. Immaginate che il suo valore è destinato a crescere nel tempo, perché voi possedete l’unico esemplare. Con l’unica differenza che l’oggetto in questione, nella maggior parte dei casi, non lo potete né vedere, né toccare.

Iscriviti a Crypto.com e ricevi subito $25 come BONUS di benvenuto

Nft: ecco il gettone che certifica che sei il proprietario di qualcosa di unico

Non lo sappiamo fin dove l’era del digitale cambierà le nostre vite, ma di certo tutto questo non era previsto, almeno da noi “comuni mortali”. Gli esperti della finanza quelli sì, quelli forse se lo aspettavano dopo il boom di Bitcoin e dei suoi fratelli.

Gli NFT, vengono detti appunto Token non tangibili, e sono oggetti unici, insostituibili, per lo più digitali che gli utenti acquistano e vendono online.

Nft e l’arte digitale

I token non sono quadri, né statue, né gioielli, né orologi da collezione da esibire al polso, ma potremmo immaginarli come veri e propri gettoni rarissimi che ci collegano ad essi.

Nft e il mondo dei blockchain

Qui entra di mezzo il discorso dei blockchain: si tratta di veri e propri portafogli digitali dove conservare i propri “beni”.

Sono stati lanciati per la prima volta su Ethereum: si tratta della medesima blockchain che ha permesso di lanciare la cripto Ether.

E’ incredibile far notare che, nonostante la recente oscillazione del mercato delle criptovalute e la mancanza di quelle certezze che fino a poco caratterizzavano questo mondo, gli Nft hanno invece conservato una certa stabilità.

Nft è quindi un gettone unico, o meglio sarebbe definirlo come un esclusivo certificato di proprietà. Possono essere collegati a oggetti di valore, per dimostrare di possederli, e quindi nel momento in cui “certificano”, potrebbe accadere con un quadro o un orologio, ma anche con un gioco digitale, cresce il loro valore.

Attraverso un Nft, l’acquirente ha lo status di proprietario ufficiale, una sorta di diritto di vanteria digitale.

Attenzione però, molto spesso un Nft rappresenta una certificazione di proprietà di oggetti a loro volta digitali.

Iscriviti subito a ByBit e ottieni fino a $500 di BONUS di benvenuto!

69 milioni di dollari per un quadro digitale? Si può

Basta ricordare il momento della nascita degli Nft, con il primo caso dei celebri CryptoKitties. Si trattava di un gioco basato su gatti digitali, e in quel momento si è cominciato a parlare insistentemente di NFT dal 2021. In quel momento la famosa casa d’aste Christie’s ha venduto la prima opera d’arte NFT in assoluto. Si trattava di un collage di immagini dell’artista digitale Beeple, venduta per ben 69,3 milioni di dollari.

Mai come in questo caso, arte e quindi non da poco, dal valore immenso.

Ovviamente un non-fungible token rappresenta, nella sua unicità, un gettone, un certificato di proprietà, che viene creato o “coniato” da oggetti digitali che rappresentano sia oggetti tangibili che immateriali come nel caso dell’opera d’arte di Beeple.

Vediamo quali sono le cinque collezioni di Nft che di recente hanno riscosso maggiore successo. Dal meno costoso al più costoso.

Nft: la classifica dei più venduti

5. Gatti Fantastici. Valore di vendita attuale: 4,5 milioni di dollari. Venduti: 148. 10mila gatti assemblati casualmente con la possibilità di essere vestiti e colorati con circa 300mila opzioni diverse.

4. Scarabocchi. Valore di vendita attuale: 5,4 milioni di dollari. Venduti: 144. Anche questo è un gioco digitale.

3. Sandbox. Valore di vendita attuale: 7 milioni di dollari. Venduti: 606. The Sandbox è una piattaforma UGC-voxel guidata dalla comunità in cui gli utenti possiedono la loro LAND e ospitano la loro magia creativa.

2. Annoiato Ape Yacht Club. Volume delle vendite in 7 giorni: 36,3 milioni di dollari. Venduti: 484. BAYC è una raccolta di 10.000 Bored Ape NFT, oggetti da collezione digitali unici che vivono sulla blockchain di Ethereum. Il tuo Bored Ape funge anche da tessera associativa allo Yacht Club e garantisce l’accesso ai vantaggi riservati ai membri.

1. Cripto Punk. Volume delle vendite in 7 giorni: 370 milioni di dollari. Venduti: 57. 10.000 personaggi collezionabili unici con prova di proprietà archiviata sulla blockchain di Ethereum. Il progetto che ha ispirato il moderno movimento CryptoArt.