Il momento è delicato, tanto delicato per i cittadini italiani e non solo. Nessuno in questa fase è al sicuro, per niente.

Immaginiamo di vivere un momento tanto delicato, tanto generatore di apprensione nei cittadini, ansie, paure e quant’altro. Immaginiamo che tutto questo in qualche modo faccia parte del nostro modo di vivere da ormai due anni. Ecco, in questo contesto si annidano i veri rischi per i cittadini, quelli che vogliono colpirli, nelle proprie paure, sono dietro l’angolo, ed oggi più che mai provano ad affondare i propri colpi.

Green pass
Adobe

Situazione incredibile a volte, ai limiti dell’immaginabile, qualcosa che soltanto pochi anni fa nemmeno potevamo riuscire ad immaginare. Condizioni, situazioni, eventi che sembrano essere venuti fuori dal mondo del cinema ed invece. Oggi, più che ma la gente manifesta la sua incertezza, la sua paura, preoccupazione, ansia. Oggi più che mai nel clima di incertezza i rischi per i cittadini se possibile aumentano addirittura. Si perchè oltre alla pandemia c’è il rischio raggiro, la truffa spietata e sempre pronta a far danni che dal web emerge più viva che mai.

Niente che non abbiamo già visto, i tentativi di raggiro sono bene o male sempre gli stessi. Il contenuto via sms o mail con una comunicazione che in genere mette preoccupazione e l’invito a cliccare sul solito link per risolvere tutto. Falsi pacchi in giacenza, false vincite a fantomatici premi. Insomma ogni tentativo è buono per costringere il cittadino a compiere un passo falso. Una insicurezza, il timore che qualcosa possa essere in pericolo, qualcosa che riguarda noi, che possediamo. Ecco che in quel momento la truffa si compie.

Green pass, il messaggio che non ti aspetti: il pericolo corre sul web e non solo li

L’ultima frontiera riguarda per l’appunto una questione legata alla sicurezza, alla nostra sicurezza in tempo di pandemia, il green pass. Un sms, una comunicazione come le altre, come tante che quotidianamente riceviamo ma dai toni particolari insoliti si potrebbe dire. La sua certificazione verde Covid-19 risulta essere clonata. Questo è soltanto l’inizio del contenuto di cui sopra, alla fine l’immancabile link che invita a rivedere i propri dati, confermarli, chiaramente dopo averli inseriti. Una truffa bella e buona, la più classica di tutte. Con l’immancabile link sottostante.

La truffa arriva via sms, l’incubo non finisce più: incredibile quello che ti può accadere

Al momento i casi segnalati sono davvero tanti. Numerosissime le persone, gli utenti finiti in trappola. Persone impaurite dal testo del messaggio che anno accettato di inserire i propri dati e quindi di farsi in qualche modo sopraffare dai truffatori di turno. Il tutto in pochi secondi, il tempo di archiviare tutte le informazioni utili sulla vittima ed il gioco per il truffatore è fatto. Il pericolo oggi è il green pass, per quel che riguarda il rischio truffe.

Il pericolo che possa in qualche modo non valere più, limitare le nostre libertà. I truffatori lo sanno e ci giocano pesantemente su. Le vittime, alla fine, nemmeno sapranno bene cosa è successo. Il dubbio arriva in genere dopo quando si comprende che forse l’intera situazione non avesse tanto senso. La truffa è cosi, il raggiro del web poi, ha i suoi tratti distintivi e spesso, le dinamiche avvengono proprio in questo modo. Starne alla larga è il miglior consiglio possibile. Riflettere bene prima di fornire informazioni personali e sensibili è la migliore delle cose da fare, nel dubbio.