Coinbase decide di regalare 4 settimane di vacanza ai suoi dipendenti per potersi “ricaricare” da tutto lo stress lavorativo
Vacanza coinbase ferie

Quando si pensa alle criptomonete si pensa ad un mondo in cui il tempo è davvero denaro e in cui ogni secondo possa modificare sostanzialmente il numero di zeri presenti nei nostri portafogli crypto. Eppure, uno dei più grandi exchange di criptovalute sul mercato, Coinbase, crede che le cose vadano diversamente.

Il chief people officer di Coinbase, L.J. Brock, ha scritto in un blog aziendale che la società sta sperimentando un nuovo tipo di approccio lavorativo: “Quest’anno, stiamo sperimentando quattro settimane di “ricarica” (più o meno una per trimestre), quando quasi tutta l’azienda si fermerà in modo che tutti possiamo goderci i tempi morti senza che il lavoro si accumuli.

Il perchè della scelta

Brock riconosce che lavorare a Coinbase può essere “intenso e impegnativo”, per cui c’è bisogno di tempo per avere “una vacanza programmata”.

Brock ha scritto: “Per la maggior parte di noi, Coinbase è il posto più intenso in cui abbiamo mai lavorato. Quell’intensità è solo amplificata dal momento attuale nella crittografia, e spesso si traduce in lunghe giornate e lunghe settimane. C’è bisogno di recuperare ogni tanto in mezzo a questo trambusto”, ammette il chief people officer di Coinbase.

Coinbase non è certamente nata ieri ed è una delle realtà più consolidate del mondo cripto eppure non capita spesso che le linee guida lavorative di un’azienda vengano dichiarate apertamente in un blog. Coinbase ha sicuramente le spalle grandi ma deve anche lei affrontare ogni giorno la volatilità di bitcoin e le preoccupazioni sulle possibili regolamentazioni future in ambito economico-finanziario.
Siamo una squadra vincente, non una famiglia, e abbiamo grandi aspettative per le prestazioni e i risultati. Abbiamo un’intensa cultura del lavoro e siamo regolarmente spinti fuori dalla nostra zona di comfort. Lo scambio di criptovalute è focalizzato sul raggiungimento della sua missione di aumentare la libertà economica nel mondo, e incoraggia il suo team a fissare obiettivi “scomodamente ambiziosi”. “Questo è l’unico modo in cui possiamo rimanere avanti”.

Grandi poteri, Grandi responsabilità

Nonostante l’azienda lasci grandi spazi alle persone che vogliono adattare il loro modo di lavorare all’interno del team, la direzione si aspetta che tutti i dipendenti accettino “il 100% di responsabilità” per raggiungere la missione prefissata.

È fondamentale per il raggiungimento dell’obiettivo, dopo aver fatto tutte le ore, sopportato tutto lo stress e la pressione di operare in un’organizzazione leader, che le persone si prendano il tempo necessario per rilassarsi.

Questo è uno dei motivi per cui Coinbase ha una posizione di “remote-first“, che permette a quasi tutti i dipendenti di scegliere se lavorare da un ufficio, da casa o attraverso un approccio ibrido, qualunque cosa funzioni meglio per loro e le loro famiglie. Questa politica ha avuto un enorme successo, permettendo a Coinbase di assumere i migliori talenti da tutto il mondo e guadagnando recensioni positive da parte dei dipendenti.

Lo scopo dell’intervento

L’azienda incoraggia il suo personale ad assumersi la responsabilità del proprio benessere attraverso la sua “politica di tempo libero flessibile (FTO) (nei paesi idonei), il che significa che la maggior parte dei dipendenti non ha bisogno di accumulare tempo libero prima di usarlo o preoccuparsi di raggiungere un limite annuale”.

Brock ha scritto: “Nonostante la nostra politica FTO per la maggior parte dei dipendenti, ci siamo resi conto nel 2020 che molti dipendenti non prendevano abbastanza tempo libero per ricaricarsi, o perché non volevano costringere i loro compagni di squadra a coprirli o perché non volevano rimanere indietro nel loro lavoro”. La direzione è abbastanza realista da sapere che questo modo di lavorare è insostenibile a lungo andare.

Nel corso dello scorso anno, Coinbase ha “triplicato il suo organico, si è espanso in nuovi mercati, ha portato nuove innovazioni cripto ai clienti ed è diventata una società quotata in borsa. Sentiamo ancora che siamo solo all’inizio. Come diciamo nel nostro documento culturale, ‘Siamo ottimisti sul futuro e determinati ad arrivarci’“.

ì