Iniziare ad utilizzare Lightning Network è un fantastico modo per sperimentare il vero potenziale di Bitcoin e poter testare ciò che può essere sviluppato sulla sua rete. 

Lightning-network-bitcoin

Lightning Network è un secondo livello aggiunto alla chain di Bitcoin (BTC blockchain) che consente transazioni off-chain, ovvero transazioni tra parti che non sono sulla rete blockchain stessa. Più canali di pagamento tra parti, o utenti Bitcoin costituiscono il secondo livello ( L2 ).

Un canale Lightning Network è un metodo di transazione tra due parti in cui le parti possono effettuare o ricevere pagamenti l’una dall’altra. Il secondo livello migliora la scalabilità delle applicazioni blockchain gestendo le transazioni al di fuori della rete principale blockchain ( L2 ). 

Se ridimensionata correttamente, una rete blockchain può gestire in media da alcuni milioni ad alcuni miliardi di transazioni al secondo (TPS). Lightning Network sfrutta le commissioni basse effettuando transazioni off-chain. Consentendo micropagamenti istantanei. Questa frase che sentiamo spesso potrebbe veramente diventare realtà: ” Puoi pagare il caffè in Bitcoin 

La storia di Lightning Network

Il progetto Lightning Network è stato proposto nel 2015 da due ricercatori, Thaddeus Dryja e Joseph Poon, in un articolo intitolato “The Bitcoin Lightning Network“. I loro testi erano basati su precedenti discussioni sui canali di pagamento fatti da Satoshi Nakamoto, l’anonimo creatore di Bitcoin. Nakamoto ha descritto i canali di pagamento al collega sviluppatore Mike Hearn, che ha pubblicato le conversazioni nel 2013. 

L’estratto del documento descrive un protocollo off-chain composto da più “payment channels”. All’interno dei canali, due parti non fidate possono trasferirsi bitcoin, senza congestionare la rete principale, poiché i canali si trovano fuori catena. I canali fuori catena sono progettati per risolvere il problema di scalabilità di Bitcoin. 

Nel 2018, Lightning Labs ha finalmente lanciato una versione beta della sua implementazione Lightning Network nella rete principale di Bitcoin. In questo momento, personaggi pubblici come il fondatore di Twitter Jack Dorsey hanno iniziato il loro coinvolgimento nel progetto. 

Come funziona la rete

Questo protocollo consente la creazione di un canale di pagamento peer-to-peer tra due parti, come tra un cliente e un bar. Una volta stabilito, il canale consente loro di inviare una quantità illimitata di transazioni quasi istantanee e poco costose. Funge da “ piccolo registro “ per consentire agli utenti di pagare beni e servizi ancora più piccoli come il caffè senza influire sulla rete Bitcoin. 

Per creare un canale di pagamento, il debitore deve bloccare una certa quantità di Bitcoin nella rete. Una volta che la quantità impostata di Bitcoin sarà bloccato, il destinatario può fatturarne gli importi come meglio crede. Se il cliente desidera mantenere aperto il canale, può scegliere di aggiungere allo stesso modo Bitcoin nelle stesse proporzioni dell’altra parte.  

Utilizzando un canale Lightning Network, entrambe le parti possono effettuare transazioni tra loro. Rispetto alle classiche transazioni nella blockchain di Bitcoin, in questo caso alcune di esse vengono gestite in modo diverso. Ad esempio, le informazioni vengono aggiornate sulla blockchain principale solo quando due parti aprono e chiudono un canale. 

Le due parti possono trasferire fondi tra di loro. Poiché tutte le transazioni all’interno di una blockchain non, devono essere per forza approvate da tutti i nodi, questa strategia accelera notevolmente i tempi di transazione. I nodi Lightning Network in grado di instradare le transazioni sono formati combinando i singoli canali di pagamento tra le parti interessate. Pertanto, la rete Lightning è il risultato di molti sistemi di pagamento collegati tra loro.