La banca centrale cinese lancia l’app wallet del il Yuan Digitale, per iOS e Android, a ridosso delle olimpiadi e del capodanno lunare.

ios android
adobe

Non è un segreto che la Cina stia cercando in tutti i modi di opporsi all’avvento delle cryptovalute. Molte volte in passato il governo ne ha bandito l’utilizzo, e questa sembra la mossa definitiva per allontanare i cittadini da questi asset digitali. In una riunione di fine anno che ha delineato gli scenari del futuro prossimo, la PBOC (People’s Bank of China) ha lanciato le seguenti sfide per il futuro:

  • Intensificare la supervisione delle società di capitali e delle piattaforme;
  • Implementare un sistema di gestione per il finanziamento immobiliare. Le crisi del debito nel settore immobiliare infatti hanno turbato uno degli asset fondamentali per la crescita economica della Cina;
  • Utilizzare al meglio gli strumenti politici di cui dispone, per mantenere la liquidità ragionevolmente ampia e garantire che la crescita dell’offerta monetaria sia in linea con la crescita del prodotto interno lordo;
  • Diminuire le fluttuazioni della valuta cinese mantenendola sostanzialmente stabile ad un livello ragionevole ed equilibrato, migliorando al contempo l’ancoraggio dei tassi di interesse per ridurre i costi di finanziamento per le imprese.

La banca centrale dichiara: “Nel 2022 la Cina cercherà di stabilizzare la crescita e ridurre i costi di finanziamento per le imprese”.

Lo Yuan Digitale

Lo yuan digitale è stato lanciato nel 2019. Da allora è utilizzabile in 10 delle più importanti città cinesi, con applicazioni pratiche come il pagamento presso esercizi commerciali.
Fino al 22 ottobre sono stati aperti oltre 140 milioni di portafogli personali, con un volume di transazioni pari a quasi 62 miliardi di yuan (circa 9,72 miliardi di dollari), secondo quanto afferma la banca centrale cinese.

Oggi oltre un milione e mezzo di commercianti supportano le transazioni con yuan digitale, in vari campi come pubblica utilità, ristorazione, trasporti, shopping e affari governativi.
La PBOC ha affermato che continuerà a portare avanti la ricerca e lo sviluppo del yuan digitale, per correggere e se possibile eliminare completamente, i problemi individuati dagli ispettori anticorruzione.

Inoltre durante le Olimpiadi invernali, lo yuan digitale sarà disponibile per i turisti ed i visitatori stranieri che non hanno un conto bancario cinese; i Giochi COVID permettendo inizieranno il 4 febbraio.

In particolare, il lancio dello yuan digitale sulle piattaforme di Apple e Google avviene prima del Capodanno lunare, un momento dell’anno in cui i cinesi si scambiano regali in denaro. Dunque possiamo dire che il timing non è stato proprio casuale.

ì