Il gioco associato al calcio che forse ha appassionato in assoluto più di tanti altri i cittadini italiani, tifosi e non.

Soldi vincita
Adobe

Ci sono giochi che entrano di diritto nella memoria collettiva di un paese. E’ il caso del Totocalcio, non vi è alcun dubbio. Per decenni milioni di italiani, tifosi o meno hanno accarezzato il sogno dell’epico 13 indovinando i risultati della domenica calcistica. Dai nonni ai nipoti, intere generazioni che insieme hanno condiviso questa straordinaria esperienza, 1, X, 2, il codice decisivo per piazzare la giusta colonnina di pronostici e sperare nella dea bendata, o al massimo nelle prestazioni meno o meno buone delle squadre sulle quali si scommetteva.

Oggi, alle soglie del 2022, anno in cui il Totocalcio, cosi come già annunciato sarà del tutto rivoluzionato, con nuove regole, nuove vincite, una veste insomma tutta nuova, ancora si sogna con la magica combinazione che ha fatto sperare e spesso illudere milioni e milioni di italiani nel corso degli anni. Ancora si vince e lo si fa nel migliore dei modi. Gli ultimi romantici insomma, quelli che non hanno abbandonato il Totocalcio per le più appetitose scommesse singole o multiple su praticamente ogni aspetto della giornata calcistica o del singolo evento.

Totocalcio, si vince ancora: a Torino uno degli ultimi successi della cara vecchia schedina

Totocalcio vincita
Ansa

La vincita ha sfiorato i 300mila euro, nel periodo natalizio, quindi, ma anche in altro periodo dell’anno, una gran bella soddisfazione. Il concorso fortunato è di fatto il terzultimo di questo 2021, poi tutto sarà diverso, tutto cambierà pelle in vista di un nuovo format. A Torino si è festeggiato uno degli ultimi tagliandi vincenti insomma, di ciò che per sempre nei cuori degli italiani è stato amico fidato della vecchia radiolina, la domenica pomeriggio. Il “14”, come anticipato piazzato a Torino è stato il frutto di una giocata nata da un sistema giocato insieme allo stesso titolare della Ricevitoria Santa Rita del capoluogo Piemontese.

LEGGI ANCHE >>> Tutti vendono bitcoin, MicroStrategy ne compra per altri $82.4 milioni. Sanno qualcosa?

I vincitori sono in tutto quaranta, tutti convinti dal sistema realizzato tutti insieme per tentare il colpo finale, per salutare con il botto il concorso che ha fatto sognare milioni di italiani. Daniele e Juri Vespa, titolari della Ricevitoria Santa Rita di Torino, insieme a tutti gli altri scommettitori sono al settimo cielo, e presso il loro locale è stata festa grande. Il miglior arrivederci insomma ad un concorso che ha regalato tantissime soddisfazioni a migliaia e migliaia di scommettitori. Oggi insomma, quel ricordo sarà ancor più vivo nella mente di quei quaranta giocatori.

L’ultima giornata calcistica, ha avuto esiti assolutamente eccezionali. Le incredibili ed inattese vittorie dell’Empoli a Napoli e del Sassuolo in casa con la Lazio, oltre all’inaspettato pareggio tra Venezia e Juventus. Un mix esplosivo che ha consegnato la straordinaria vincita di 292mila euro ai quaranta fortunati. La ricevitoria torinese, teatro della meravigliosa vincita è una storica realtà della città. La sua autorizzazione emessa da parte del Coni, risale infatti al 20 agosto del 1949.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il Totocalcio insomma saluta i suoi appassionati giocatori, almeno quelli che lo hanno conosciuto nella sua classica veste. Torino risponde nel migliore dei modi portandosi a casa uno degli ultimi, forse l’ultimo montepremi. I tifosi, i giocatori, ringraziano e rinviano tutto al 2022 quando conosceranno la nuova veste del gioco che forse più di tutti ha fatto sognare gli italiani.