Le monete più preziose al mondo. Veri e propri tesori per gli appassionati di tutto il pianeta. I dettagli.

Monete antiche
Adobe

Ci sono monete entrate di diritto nel mondo del collezionismo che semplicemente entrano di diritto in una speciale classifica a parte. Una sezione abitata, per cosi dire da esemplari assolutamente unici che sono da ritenere vere e proprie gemme del panorama numismatico mondiale. Raggiungere determinati livelli di valutazione non è certo cosa semplice ed in alcuni casi specifici lo stesso valore è determinato da fattori che appartengono ad un numero limitatissimo di esemplari. Ovviamente rare, anzi rarissime, queste monete rappresentano il sogno proibito di ogni collezionista.

I ritrovamenti non troppo frequenti di monete coniate centinaia d’anni fa rendono l’idea del potenziale davvero incredibile di alcune dinamiche all’interno degli ambienti del collezionismo. Per quanto alcune monete in circolazione fino a qualche decennio fa possa essere ritenuta rara e quindi preziosa, ce ne sono altre che di fatto appartengono a tutt’altra fascia. Veri e propri pezzi da museo, tesori dal valore potenzialmente infinito che arrivano a valere cifre realisticamente spropositate per qualsiasi appassionato del genere.

Monete, ecco le più preziose in assoluto: gli esempi passati alla storia

Draped bust
Adobe

Uno dei primi esempi, di diritto nella speciale classifica delle monete più preziose in assoluto è la Draped Bust, coniata negli Stati Uniti nei primi anni dell’ottocento. Pochissimi gli esemplari attualmente in circolazione, per una moneta circolata tra i confini americani fino a circa la metà dello stesso secolo. La valutazione di questa eccezionale moneta dalle rifiniture e dalle rappresentazioni assolutamente suggestive si aggira intorno ai 10mila dollari, qualcosa di assolutamente eccezionale. Ci sono poi monete restando nell’ambito americano che arrivano a valere anche milioni di dollari.

LEGGI ANCHE >>> Monete, occhio alla 20 lire, piccolo ma grande gioiello: ecco quanto vale

La Double Eagle da 20 dollari è un altro emblematico esempio di moneta da considerare un vero e proprio gioiello da collezione. Coniata intorno al 1850, questo esemplare è circolato negli Stati Uniti per pochissimi anni. Il valore di uno dei pochissimi “pezzi” ancora in giro per il mondo può raggiungere la valutazione davvero inimmaginabile di 8,5 milioni di dollari. Altro esempio assolutamente significativo è il Dolar de plata, sempre americano, coniato nel 1749, parliamo dunque di un vero e proprio pezzo di storia a stella e strisce.

Nel 2013, uno dei pochissimi esemplari che secondo gli esperti ancora sarebbero in circolazione è stato battuto per poco più di 8 milioni milioni di euro. Stesso discorso per il Centenario Segoviano del 1606, quindi ancor più antico del precedente, battuto per circa 800mila euro. Cifre da capogiro insomma. Aspetto fondamentale per chi possiede un raro tesoro come uno di quelli citati è anche la capacità di riuscire a venderlo nel modo adeguato. In questo caso non si può prescindere dall’affidarsi ad una piattaforma web che ne possa effettuare al meglio la valutazione. Successivamente, affidarsi magari ad una casa d’aste, oppure provare a vendere sempre attraverso il web il prezioso oggetto

In ogni caso ci troviamo di fronte a dinamiche di certo non semplici da gestire. Il valore elevato di queste preziose monete non è certo semplicissimo da gestire. Farsi consigliare ed accettare le indicazioni di esperti del settore è di certo la cosa più semplice fare in certi casi.