Monete lire
Adobe

Alcune monete, radicate nei ricordi di tutti noi italiani hanno di certo un valore quasi emotivo perchè legate a ricordi situazioni e quant’altro. Molte di queste monete, nel tempo tendono a svalutare quella carica quasi romantica racchiusa in tutti noi, ma nello stesso tempo un altro tipo di valore entra in gioco e fa si che quegli stessi esemplari salgano agli onori delle cronache per dinamiche che fino a pochi anni prima potevano apparire persino sconosciute ed impensabili. Un caso lampante è rappresentato dalla vecchia moneta da 50 lire.

Il fatto di aver, ad un certo punto, cambiato moneta, ha rappresentato per il nostro paese e per tutti quelli dell’area euro una sorta di amplificatore rispetto alle valutazioni future di quelle stesse monete definite prima, quando ancora erano in circolazione, del tutto popolari. Monete di uso comune, nell’ultima parte di quasi scarso valore nominale, che però, nel tempo grazie ad alcune considerazioni, ad alcuni dettagli rivalutati e grazie anche al mercato che spesso non conosce regola, hanno acquisito valutazioni assolutamente inconcepibili solo qualche anno prima. La moneta da 50 lire entra di diritto tra queste.

La 50 lire incudine: dettagli e valore di una moneta davvero speciale

50 lire
Adobe

Le varie versioni di questa moneta riportano alla mente contesti e situazioni lontane ormai per il nostro paese. Il dopoguerra, il momento del rilancio della ripresa economica ed anche sociale. La speranza, vero traino, forse celato di quella stagione di rinascita della nostra Italia. Alcuni esempi, tra quelle che sono le versioni forse più note di questa particolare moneta possono essere raccontati anche seguendo un certo filo cronologico. Il 1954, ad esempio è l’anno in cui fu data alla luce la moneta da 50 lire detta “Vulcano”. La caratteristica scritta “prova”, che ne contraddistingue esperienza ed in un certo senso missione, oggi consente di far acquisire a quell’oggetto un valore assolutamente inimmaginabile.

LEGGI ANCHE >>> Monete, se trovate queste 10 Lire avete un ricco Natale garantito: ecco perché

Per quel che riguarda la versione coniata nel 1954, considerato uno stato di conservazione eccellente possiamo considerare una valutazione che parte dai 330 euro ed arriva anche a 1500 euro. La versione coniata invece nel 1955 viene valutata invece in maniera completamente diversa, prendendo in considerazione anche il fatto che in quel caso sono stati coniati ben 70 milioni di esemplari. Il prezzo si aggira, in quel caso sui 185 euro. Valutazione in ogni caso mediamente alta se si considera la tiratura elevata dell’oggetto.

Altro pezzo assai pregiato, forse il più prezioso di tutti è rappresentato dalla moneta coniata nel 1974. La 50 lire in questione è definita “Incudine” per l’immagine raffigurata su una delle due facciate. Considerata una delle monete più preziose in assoluto dell’intero patrimonio numismatico italiano, questo particolar esemplare è valutato valutato davvero tantissimo, al punto da essere venduto, nel 2000 ad una cifra vicina ai 48 milioni di lire, bene o male i 25mila euro di oggi. Un vero e proprio tesoro insomma, che però, come sempre capita è davvero impossibile, o quasi, da trovare. I collezionisti di tutto il mondo, appassionati o semplici curiosi, in pratica, sono più che avvisati. La ricerca, in ogni caso continua.

ì